Camorra e processioni religiose, quando la Chiesa si inginocchia ai clan

Lettere dei boss dal carcere, padrini accolti dalla folla in festa, processioni sacre gestite dai clan locali: in Campania sono tantissime le feste religiose sono ‘patrocinate’ dalla camorra. Uno strumento in mano ai malavitosi per arricchirsi, creare consenso e fare sfoggio del proprio potere. Con la benedizione della chiesa, che troppo spesso preferisce non intervenire e sorvolare.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...