Il sindaco di Bari Michele Emiliano smentisce la solidarietà a Pontifex: “Frasi inventate dal nulla”.

Il sindaco di Bari, Michele EmilianoIl blog ultracattolico Pontifex.roma in questi giorni sta pubblicando articoli riguardanti presunte aggressioni ai danni di uno dei principali animatori del sito, Bruno Volpe.
In un articolo Bruno Volpe denuncia di aver ricevuto una testa di coniglio nella sua abitazione, successivamente un bossolo di pistola ed un bossolo di fucile: questa presunta escalation sarebbe arrivata addirittura a delle aggressioni vere e proprie nei confronti di Bruno Volpe che – in base a quanto afferma – sarebbe stato aggredito con un lancio di bottiglie nel centro di Bari e successivamente nel portone di casa sua.
Di queste presunte aggressioni restano molti dubbi considerato che non si trovano notizie in nessun organo di stampa locale nonostante su Pontifex si sia scritto che la Digos fosse intervenuta ad indagare: la stampa invece riporta di bossoli pervenuti alla redazione del Corriere del Mezzogiorno assieme ad una missiva con attacchi a Pontifex.
Nelle ultime ore Bruno Volpe afferma di aver ricevuto un pacco bomba ed una missiva «con insulti, minacce, improperi sulla chiusura del sito web www.pontilex.org, accuse di campagna di odio contro Vendola, ed anche un proiettile di pistola»: anche di questi fatti non c’è traccia negli organi di stampa né Bruno Volpe ha pubblicato la presunta lettera riguardante la chiusura (per fortuna scongiurata) del blog pontilex.org.
Lo stesso Pontifex successivamente ha riportato le frasi del sindaco di Bari Michele Emiliano che avrebbe detto: «esprimo la mia piena solidarietà a te e al tuo organo di stampa. Aggredire o intimidire un giornalista è un atto delinquenziale che va punito. Me ne interesserò personalmente quale sindaco ed ex Pm anti mafia sollecitando le autorità di competenza, Digos e Magistratura e Polizia Postale, visti anche gli attacchi hacker che state ricevendo. Me ne interesso personalmente, garantisco, è una vicenda assurda che non rende giustizia alla verità. Vi sono vicino. Chi compie atti del genere, sia di violenza, che di pirateria informatica, merita i rigori della Legge».
Sollecitato su twitter dal blog Pontilex.org lo stesso sindaco ha smentito la paternità di tali frasi. Alla domanda sulle sue dichiarazioni in merito alle vicende che hanno riguardato Bruno Volpe il sindaco risponde che «si tratta di una persona che ho incontrato per strada e mi ha detto di quanto accadutogli, non gli ho detto nulla». Incalzato da Pontilex.org sulla paternità della frase «Me ne interesserò personalmente quale sindaco ed ex Pm anti mafia» Emiliano risponde semplicemente: «non ho mai detto queste frasi, é un caso di mitomania!» definendo come «deliri» l’idea che sarebbe stato disposto ad influenzare la magistratura a favore di un privato cittadino.
A questo punto è chiaro che Pontifex ha attribuito dal nulla al sindaco di Bari Michele Emiliano delle frasi mai dette. Molto strano che un sito che si proclama rispettoso degli insegnamenti cattolici non rispetti l’ottavo comandamento ossia «non dire falsa testimonianza».
Se Pontifex è capace di inventare dal nulla delle dichiarazioni attribuendole a persone politiche specifiche restano molti dubbi sulla veridicità delle presunte aggressioni che hanno riguardato Bruno Volpe considerato che gli stessi organi di stampa non ne hanno dato nessuna notizia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...